Il Rosario è la preghiera Mariana iniziata e diffusa grazie dalla dedizione e alla costanza dei Padri Domenicani. La corona della Beata Vergine Maria è chiamata, da papa Paolo VI, «compendio di tutto il vangelo» perché dal vangelo trae l'enunciato dei misteri; al vangelo si ispira per suggerire l'atteggiamento con cui il fedele deve recitarla; del vangelo ripropone, nel susseguirsi armonioso delle Ave Maria, il mistero fondamentale dell'incarnazione del Verbo di Dio. In particolar modo, nel Santuario della Madonna Dell'Arco, il Rosario ha un posto d'onore. Entrando, a sinistra, si trova il grande quadro dei Santi Domenicani che intingono nelle piaghe del Signore risorto le loro corone del rosario; l'altare a destra nella crociera è dedicato alla Madonna del Rosario; il tabernacolo, che custodisce dignitosamente il Santissimo Sacramento, ha trovato posto nella cappella con la tela della Beata Vergine che dà la corona a san Domenico; in alto quindici piccole tele ovali raffigurano i quindici misteri del rosario. La messa vespertina e ogni solenne celebrazione è preceduta dalla contemplazione dei misteri del rosario.